Acquaworld Milano

Informazioni progetto

Nel disordinato mix urbano dell’hinterland milanese, il primo parco acquatico coperto d’Italia, progetttato dall’architetto Federico Pella con la società di ingegneria Sering è caratterizzato da due cupole in parte trasparenti e per il 60% della superficie coperte a verde estensivo con un attento progetto di ingegneria strutturale che ha permesso di conservare la necessaria leggerezza – solo 8 centimetri lo spessore complessivo, per un carico di 200 Kg/mq - anche in falda, con pendenze che raggiungono il 60%. Il risultato minimizza l’impatto ambientale del complesso e anzi contribuisce a migliorare il paesaggio circostante, restituendo con l’architettura il verde prima incolto del lotto di 35mila mq su cui il centro si sviluppa.

 

Altre informazioni

  • Dettagli del progetto
    • Tetto verde estensivo
    • Stuoie precoltivate di sedum
    • Sistema anticaduta dall'alto
    • Soluzione tetto spiovente